tipologie di crowdfunding

Tipologie di crowdfunding

Il crowdfunding è uno tra gli strumenti di finanziamento e di investimento del futuro, oramai applicabile a diversi ambiti.

Per questo motivo nel tempo sono nate e si sono sviluppate varie tipologie di crowdfunding, differenti per obiettivi e target di riferimento.

DONATION

Utilizzato principalmente da organizzazioni non-profit o da singoli per promuovere e finanziare progetti di solidarietà e a impatto sociale.

Non sono previsti né ritorni economico né ricompense. 

Le caratteristiche principali sono:

  • SOSTEGNO: sono donazioni senza nessun tipo di ritorno materiale o economico
  • BENEFICIO: intangibile e simbolico
  • MOTIVAZIONE: intrinseca e spinta dalla causa sociale

 

REWARD-BASED

Utilizzato da PMI, startup o singoli innovatori che decidono di testare un prodotto sul mercato e farsi finanziare una prima produzione.

La partecipazione al finanziamento del progetto avviene in cambio di un “premio” o “reward“, che può rappresentare il prodotto stesso.

  • SOSTEGNO: un mix tra donazione e pre-acquisto del prodotto come premio della campagna
  • BENEFICI: il prodotto stesso e altri benefici intangibili e simbolici
  • MOTIVAZIONE: interesse per la causa sociale e per le rewards

 

EQUITY-BASED

La tipologia di crowdfunding rivolta principalmente ad aziende e startup che vogliono coprire un primo round di investimento.

l target principale delle campagne equity sono gli investitori che, partecipando al crowdfunding, ricevono in cambio quote ed azioni della stessa.

Le soglie di ingresso sono generalmente basse ed accessibili anche ad investitori più piccoli.

  • SOSTEGNO: cifra investita in cambio di quote ed azioni
  • BENEFICI: eventuale ritorno di investimento in base alla percentuale di quota acquisita
  • MOTIVAZIONE: principalmente finanziaria

Si tratta di un modello che ha ovviamente catturato l’attenzione degli enti regolatori, come la CONSOB.

L’Italia è stato infatti il primo paese ad intervenire con una normativa dedicata.

 

SOCIAL LENDING

Il prestito di denaro peer-to-peer, ovvero la possibilità da parte di singoli individui di prestare somme attraverso piattaforme online.

Una forma di disintermediazione del finanziamento che allerta e tiene vigile il sistema bancario tradizionale.

  • SOSTEGNO: prestito per un progetto
  • BENEFICI: restituzione del capitale versato con o senza interessi
  • MOTIVAZIONE: combinazione tra motivazioni finanziarie e sociali

IBRIDI:

DO IT YOURSELF

Varie aziende, una fra tutte in Italia è Starteed, offrono servizi white label (senza etichetta), grazie ai quali è possibile creare vere e proprie campagne di crowdfunding personalizzate sul proprio sito web aziendale o dell’organizzazione che promuove la campagna.

  • CORPORATE CROWDFUNDING

  • In un’ottica di CSR (Corporate Social Responsability) le aziende possono ricorrere al crowdfunding per coinvolgere i clienti, dipendenti e le comunità di riferimento nel progettare nuovi prodotti e servizi o nel finanziare progetti di impatto sociale.
  • CIVIC CROWDFUNDING

  • Le amministrazioni pubbliche possono diventare promotrici di campagne di crowdfunding volte a finanziare opere e progetti pubblici che attivino e coinvolgano i cittadini.

Alcuni esempi:

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *